Cambia qualcosa se vi diciamo che è omosessuale? Avete una giornata per pensarci. La Giornata Internazionale Gay del 28 giugno (1990-1999)

Tipologia
Manifesto a colori
Datazione
Data (testuale):
1990 - 1999
Numerazione provvisoria
Prefisso:
MANIFESTI
Numero:
379
Identificativo di origine
295 - CAS sd 008
Materiali
Carta
Tecnica
Litografia offset
Dimensioni
Larghezza:
43 cm
Altezza:
57 cm
Link esterni
Titolo
Cambia qualcosa se vi diciamo che è omosessuale? Avete una giornata per pensarci. La Giornata Internazionale Gay del 28 giugno (1990-1999)
Tipologia titolo
originale
Descrizione

Manifesto a colori, litografia offset, 57x43 cm, 1990 - 1999

 

ARCIGAY - Associazione Lesbica e Gay Italiana

Grafica: McCann-Erickson

Fotografia: Ottavio Celestino

 

Slogan:

Cambia qualcosa se vi diciamo che è omosessuale? Avete una giornata per pensarci. La Giornata Internazionale Gay del 28 giugno.

 

Testo:

Può essere omosessuale la centralinista che ti passa la telefonata in ufficio. Il proprietario della libreria all'angolo o il vostro migliore amico. Sono omosessuali tre milioni di italiani. Se la notizia vi mette a disagio, o più semplicemente vi sorprende, è comprensibile, però adesso rilassatevi. Perché un omosessuale non morde, non cammina a testa in giù e non ha le orecchie a punta. É una persona come tante che vive e lavora con voi. Non vi stiamo chiedendo di entrare nella testa e nel cuore di un altro per comprendere le sue scelte personali; ma di ammettere con serenità il diritto di non essere tutti uguali. Condividere la diversità non è necessario: rispettarla, sì. É una scelta fondamentale per vivere in un mondo libero e civile. É una scelta che ci riguarda tutti. indipendentemente dal sesso, colore, ideali e religione a cui ci sentiamo di appartenere. É la scelta di superare il pregiudizio. E a proposito di pregiudizi, cambia qualcosa se vi diciamo che chi ha scritto questa pagina è omosessuale?